Home Novità Comunicati stampa Gratteri, trovato morto accanto all'amica agonizzante
Scritto da Jhonny Lagrua    Mercoledì 28 Gennaio 2015 15:46    PDF Stampa E-mail

[lavoceweb.com] Avvelenamento? Sequestrati panini

È un giallo la tragedia di Gratteri. Non è ancora chiara la causa della fine di Giacomo La Cova, 22 anni, trovato esanime accanto a una donna agonizzante nella casa del nonno di lui, alla periferia del paese, dove si erano incontrati. L’unica cosa certa è che non sono stati stroncati dalle esalazioni dell’ossido di carbonio, come pure si era pensato in un primo momento. Dalla autopsia del giovane, che sarà eseguita domani a Palermo all’istituto di medicina legale, si potrà sapere se si sono sentiti male dopo avere ingerito sostanze tossiche.

Il giovane e la donna, M. G. F., si frequentavano da tempo malgrado la notevole differenza di età. Lei, sposata ma di fatto separata, ha 47 anni, fa la parrucchiera e vive a Cefalù. Sabato sera hanno cenato separatamente con le rispettive famiglie. Poi lei ha preso l’auto e ha raggiunto l’amico a Gratteri. Doveva essere una serata distensiva, come altre trascorse insieme nella stessa casa, ma si è trasformata in una tragedia. Questa mattina la nonna di La Cova ha visto parcheggiate davanti casa le macchine del nipote e della donna. Ha quindi chiesto a un familiare di controllare come mai si trovassero ancora insieme. Quando lo zio del giovane è entrato ha trovato il nipote già morto e l’amica agonizzante. Nessun segno di violenza sui due corpi.

Gli operatori del 118, subito avvertiti, l’hanno salvata con un massaggio cardiaco. Una volta stabilizzata, l’hanno trasferita con l’elisoccorso all’ospedale Civico di Palermo. È in condizioni molto critiche.

Ora i carabinieri di Cefalù, coordinati dal capitano Guglielmo Palazzetti, stanno indagando per capire cosa sia accaduto. La prima ipotesi indicava la causa della tragedia nell’esalazione di monossido di carbonio. Ma in casa non sono state trovate stufe o altri impianti di riscaldamento attivati. E siccome i due amici sono stati trovati entrambi con la bava alla bocca, si sta cercando di capire se c’è stato un avvelenamento o un’ingestione di sostanze tossiche. La risposta arriverà dagli esami tossicologici.

I carabinieri hanno sequestrato i resti di panini che lui e lei avevano consumato, bevande, indumenti.
Le indagini stanno ricostruendo non solo il contesto in cui si è consumato il dramma ma anche le abitudini e le relazioni sociali di entrambi. I familiari sono stati già sentiti ma non hanno saputo dare indicazioni utili per risalire alle cause della morte di La Cova.

 

Your are currently browsing this site with Internet Explorer 6 (IE6).

Your current web browser must be updated to version 7 of Internet Explorer (IE7) to take advantage of all of template's capabilities.

Why should I upgrade to Internet Explorer 7? Microsoft has redesigned Internet Explorer from the ground up, with better security, new capabilities, and a whole new interface. Many changes resulted from the feedback of millions of users who tested prerelease versions of the new browser. The most compelling reason to upgrade is the improved security. The Internet of today is not the Internet of five years ago. There are dangers that simply didn't exist back in 2001, when Internet Explorer 6 was released to the world. Internet Explorer 7 makes surfing the web fundamentally safer by offering greater protection against viruses, spyware, and other online risks.

Get free downloads for Internet Explorer 7, including recommended updates as they become available. To download Internet Explorer 7 in the language of your choice, please visit the Internet Explorer 7 worldwide page.

Questo sito web usa i cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information